Bagno a Ripoli: aumento delle presenze rispetto al 2018

L’Istat parla di una grande crescita per i primi mesi di questo 2019, con un aumento superiore alle 5000 presenze rispetto allo scorso 2018

Mesi che hanno riservato un vero e proprio regalo a Bagno a Ripoli, con questo grande aumento di turisti, si parla di percentuali superiori al 20%.
Un fenomeno sicuramente positivo, specialmente se messo a confronto con i dati relativi al 2018, che mostrano più di 1000 arrivi in meno rispetto al 2019.
Variegata anche la provenienza di questi turisti, che si dividono quasi perfettamente a metà tra italiani e stranieri.
I dati forniti dall’Istat ci permettono di capire che i turisti non solo sono più propensi ad allungare il loro soggiorno, ma che la maggior parte dei pernottamenti arrivano proprio dagli stranieri.
Importante è anche la presenza dei turisti italiani che hanno fatto registrare un tasso di crescita superiore al 36%.
Il sindaco, Francesco Casini, ha deciso di pronunciarsi definendo il territorio di Bagno a Ripoli ricco di opportunità, che certo si devono anche alla vicina Firenze e alle prelibatezze come il Chianti.
Non mancano però le offerte del posto che si piazzano bene a livello enogastronomico, culturale e artigianale.
L’assessore al turismo, Francesca Cellini, parla di questi dati come dei frutti da raccogliere dopo aver passato molto tempo a seminare nei campi della promozione turistica, degli affitti turistici, per non parlare delle tante collaborazioni stipulate, sia a livello pubblico che privato.
Ci sono tanti progetti in ballo, parliamo della riqualificazione di vie storiche, così come di una maggiore offerta turistica attraverso l’inserimento del famoso Spedale del Bigallo e di tante altre bellezze nel circuito della Firenze Card.