feste popolari firenze

le feste popolari di firenze

A Firenze hanno luogo importanti manifestazioni folcloristiche, feste popolari la cui origine va ricercata nel lontano passato storico della città. Si tratta di feste che coinvolgono non solo i turisti ma, soprattutto, i fiorentini legati da sempre alle tradizioni popolari.

feste popolari firenze

6 gennaio: l'arrivo dei Re magi

Il 6 gennaio, a Firenze si celebra un’antica festa popolare del 1400, durante la quale la confraternita della Stella ricorda la visita dei tre Re Magi, venuti a portare i propri doni al Messia. Un suggestivo corteo storico parte da Palazzo Pitti, attraversa piazza della Signoria e arriva in piazza del Duomo, passando per Ponte Vecchio. Molti personaggi in costume fanno parte di questo corteo, che accompagna i Re Magi verso il presepe per portare i doni e rendere omaggio a Gesù. La festa popolare, che si svolge tra due ali di folla attraverso le strade cittadine di Firenze, si conclude sul sagrato della cattedrale dove si tiene la lettura del Vangelo.



feste popolari firenze

Domenica di Pasqua: lo scoppio del carro

Durante questa festa popolare, Firenze distribuisce il fuoco sacro alla popolazione attraverso un carro carico di strumenti pirotecnici, chiamato Brindellone. La domenica di Pasqua, scortato da 150 figuranti tra cui musici, sbandieratori e armati, il carro viene trainato con alcuni buoi da via del Prato al Duomo: l'evento storico prevede che alle 11 del mattino, al canto del Gloria in excelsis Deo, all'ingresso della cattedrale venga incendiato un razzo dalla forma simile ad una colomba (la "colombina"), che va ad innescare i mortaretti e i fuochi d'artificio posizionati sul Brindellone. Non è possibile descrivere la pioggia di colori, di scintille e di fuochi che avvolgono il carro: una festa popolare di Firenze che affonda le sue origini ai tempi della prima crociata (1095).



feste popolari firenze

Ascensione: la festa del Grillo

E' una festa popolare che deriva dalle antiche festività pagane, durante le celebrazioni per l'arrivo della primavera. Successivamente, Firenze iniziò a festeggiare il mese di maggio con il Calendimaggio: i giovani abbellivano le finestre o le porte delle loro fidanzate con dei fiori, donando loro un grillo in una piccola gabbia di fusti di saggina. Nella tradizione locale il grillo "canterino" era considerato un portafortuna, un nume tutelare del focolare domestico. La festa popolare coincide con il giorno dell'Ascensione, 40 giorni dopo la Pasqua e si svolge nel Parco delle Cascine di Firenze, dove vengono vendute piccole gabbiette contenenti un grillo finto, durante lo svolgimento di una importante fiera.



feste popolari firenze

24 giugno: il Calcio storico

In Piazza Santa Croce si disputano tre partite di calcio, con oltre 500 figuranti in costume cinquecentesco, tra le quattro squadre che rappresentano i quartieri di Firenze. La finale del calcio storico si svolge il 24 giugno, nel giorno di San Giovanni, patrono di Firenze: la mattina, un corteo parte da Palazzo Vecchio per portare dei ceri al Santo. Questa festa popolare si conclude la sera, in Piazzale Michelangelo, con lo spettacolo di fuochi d'artificio. La tradizione prevede un torneo accesissimo dove, in 50 minuti, i 27 giocatori di ogni squadra ricorrono ad ogni mezzo per segnare e vincere il trofeo (una mucca chianina) e soprattutto il palio. Preceduta da una rievocazione storica in costume, la manifestazione rappresenta uno degli eventi piu' conosciuti e sentiti della tradizione fiorentina.



feste popolari firenze

7 settembre: la Rificolona

La festa popolare prende il nome dalle "rificolone", le lanterne di carta con le quali i bambini accompagnano il corteo lungo le strade di Firenze. La manifestazione è un susseguirsi di sbandieratori, musicisti e personaggi in costume medioevale che sfilano da Piazza Santa Croce a Piazza della Santissima Annunziata, per celebrare l'anniversario della natività della Vergine Maria. E' uno degli eventi popolari di Firenze più sentiti dai cittadini, soprattutto dai bambini che si divertono con le cerbottane a spegnere la fiammella delle candele poste all'interno delle lanterne. Si svolge il 7 settembre durante festosi, suggestivi, coloratissimi cortei.

dettagli

I compensi di guida turistica NON sono comprensivi del costo d'entrata e/o dell'eventuale costo per la prenotazione di musei, di chiese, di mostre o di eventi speciali.

informazioni

I servizi di guida turistica possono essere effettuati in italiano, spagnolo, inglese o tedesco. Ai visitatori offro anche assistenza per organizzare al meglio la permanenza in città, dando consigli, per esempio, riguardo gli alberghi, i ristoranti o gli esercizi commerciali.

compensi - guida privata

Per clienti individuali o per famiglie: € 65 / ora. Con la prenotazione di una giornata intera (max 6 ore) o di più giornate di visita, verranno applicate tariffe particolari.