visita musei alternativi firenze

un'idea alternativa per visitare i musei di firenze

Oltre alle Gallerie più blasonate (Uffizi e Accademia), un'alternativa è fornita dalla visita agli altri musei di Firenze che, sono sicura, risulteranno per voi una piacevole sorpresa : vi aspettano Palazzo Pitti, Museo Bargello, Museo Opera del Duomo, Cappelle Medicee e Museo di San Marco. Altrimenti, vi consiglio di visitare le Case di storici e di mercanti d'arte della città, ricche di inaspettate opere d'arte: informazioni su "Guida ai musei di Firenze".

visita musei alternativi firenze

visita galleria palatina di palazzo pitti

E' situata al piano nobile di Palazzo Pitti a Firenze, residenza dei Granduchi di Toscana (Medici - Lorena) e, successivamente, dei Re d'Italia. La Galleria venne creata tra la fine del Settecento e i primi decenni dell'Ottocento dai Lorena, che sistemarono nelle sale di rappresentanza - tra gli altri - i capolavori provenienti dalle collezioni dei Medici. Durante la visita al museo, avrete modo di apprezzare la straordinaria bellezza delle opere, centrata sul periodo del tardo Rinascimento e del Barocco, che comprende opere, tra le altre, di Tiziano, Caravaggio, Raffaello, Rubens e Pietro da Cortona. E' il più importante esempio in Italia di quadreria, dove i quadri non sono esposti con criteri sistematici ma puramente decorativi, coprendo tutta la superficie della parete: tra i musei alternativi di Firenze più visitati.



visita musei alternativi firenze

visita museo nazionale del bargello

Il Museo del Bargello è collocato all'interno di un imponente edificio costruito intorno alla metà del Duecento per il Capitano del Popolo di Firenze, divenuto successivamente sede del podestà e del Consiglio di Giustizia di Firenze. Dal 1865, diventato Museo Nazionale, nel palazzo sono confluite alcune delle più importanti sculture del Rinascimento: i capolavori di Donatello, di Luca della Robbia, del Verrocchio, di Michelangelo e del Cellini. Durante la visita al Museo del Bargello di Firenze si potranno vedere anche raccolte di bronzetti, cere, smalti, medaglie, ambre, sigilli e arazzi, provenienti dalle collezioni medicee e da donazioni private. Il museo fu duramente colpito dall'alluvione di Firenze del 1966, specialmente nel pian terreno, dove erano collocate l'armeria e le sculture rinascimentali, risultando - tuttavia - una eccellente alternativa ai musei più celebrati.



visita musei alternativi firenze

visita museo opera del duomo

Nel 1296, il fabbricato era stato utilizzato per ospitare l'Opera del Duomo, un'istituzione laica fondata dalla Repubblica fiorentina, formata da amministratori, artisti e operai che dovevano occuparsi della costruzione della cattedrale di Santa Maria del Fiore. Nel 1436 la basilica di Firenze venne terminata, ma l'Opera rimase in vita per provvedere alla tutela e alla manutenzione del sacro edificio, conservando un gran numero di capolavori, che durante la visita al museo potrete ammirare attraverso una panoramica della scultura fiorentina, dal Trecento al Cinquecento. In via dello Studio a Firenze, vicino piazza del Duomo sorge un luogo che ricorda il passato, dove ancora oggi si respira l'aria della vecchia bottega fiorentina: è la moderna collocazione della bottega dell'Opera del Duomo, un'ottima alternativa a due passi dalla cattedrale.



visita musei alternativi firenze

visita cappelle medicee

Un'alternativa per la visita del centro storico è rappresentata dal complesso delle Cappelle medicee, museo statale di Firenze nonchè il luogo di sepoltura dei membri della famiglia Medici, ricavato in alcune aree della Basilica di San Lorenzo. Le parti che attualmente si possono visitare sono prolungamenti dell'abside della basilica: la Sagrestia Nuova, edificata da Michelangelo in un decennio circa a partire dal 1519, e la grande Cappella dei Principi, del secolo successivo, ricoperta da marmi e pietre preziose dove sono sepolti i granduchi di Toscana e i loro familiari. Inoltre, parte della visita riguarda alcune sale della cripta posizionata sotto la Cappella dei Principi, ideata dal Buontalenti, dove è stata sistemata una ricca collezione di reliquiari Sei-Settecenteschi. Tra gli altri, qui è sepolto Cosimo I de' Medici, capostipite della famiglia che ha guidato per secoli la città di Firenze.



visita musei alternativi firenze

visita museo di s. marco

Il Museo nazionale di San Marco, che ha sede nella parte monumentale di un antico convento di Firenze, è un capolavoro architettonico di Michelozzo e, durante la visita, potrete ammirare la migliore collezione al mondo delle opere, sia su tavola sia ad affresco, di Beato Angelico. Altri maestri qui rappresentati sono Fra Bartolomeo, Ghirlandaio, Baldovinetti, Poccetti e Sogliani. Il complesso originario, eretto per i Silvestrini prima del 1300, svolgeva funzioni di monastero e di chiesa parrocchiale, ma quando si spostarono nel più piccolo monastero di San Giorgio alla Costa, i Domenicani ne presero possesso trovando, tuttavia, una struttura fatiscente: nel 1437, Cosimo de' Medici commissionò la ricostruzione a Michelozzo. Nel convento visse anche Fra Girolamo Savonarola che, dopo essere divenuto priore, si scagliò duramente contro i costumi immorali dei fiorentini: finì sul rogo in Piazza della Signoria. La visita rappresenta una valida alterativa alle Gallerie più conosciute di Firenze.

dettagli

I compensi di guida turistica NON sono comprensivi del costo d'entrata e/o dell'eventuale costo per la prenotazione di musei, di chiese, di mostre o di eventi speciali.

informazioni

I servizi di guida turistica possono essere effettuati in italiano, spagnolo, inglese o tedesco. Ai visitatori offro anche assistenza per organizzare al meglio la permanenza in città, dando consigli, per esempio, riguardo gli alberghi, i ristoranti o gli esercizi commerciali.

compensi - guida privata

Per clienti individuali o per famiglie: € 65 / ora. Con la prenotazione di una giornata intera (max 6 ore) o di più giornate di visita, verranno applicate tariffe particolari.